SPADONI&CANNONI

Free wargamers and Rules&Games


Non sei connesso Connettiti o registrati

Cmpagna Armati Crociate dell'est.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Cmpagna Armati Crociate dell'est. il Mar Mar 08, 2011 9:19 am

---
Inviato: Domenica 5 luglio 2009, cronache di guerra 1° 2° parte

Finalmente la campagna è cominciata, ambientazione vagamente storica incentrata sul tema guerre del baltico.
Giocatori:
Maurizio :Russi
Luca :Teutoni
Stefanom& Stefanor :Polacco lituani
John:Venezia
Maximilian & Mondiuk: Seljuk
EnriKo: Ungheresi
Arbitro :Stibix

Special guest Frankhan : Mongoli

Regolamento : Armati 2ed



Primavera 1304 A.D.
Mentre tutti titubavano sulle decisioni da prendere e non osavano far mosse, il teutone rompeva gli indugi dichiarando guerra alla Polonia e..passando per le vie di fatto dopo una prima battaglia con poche perdite per entrambe le fazioni, conquistava la prima provincia al polacco.

Il resto del mondo stava a guardare.

Estate 1304 A.D.
Durante l'estate dello stesso anno,partivano gli ambasciatori del teutone per una richiesta di armistizio e alleanza alla Polonia per volgere le proprie attenzioni a Venezia

Ma il polacco sprezzante, contrattaccava per la riconquista della propria provincia, chiedendo aiuto alla grande madre Russia la quale concedeva provvisoriamente i propri favori di alleata .



Duce prode dei Polacchi
Non t'obliar di Tannenberga
Ché i Crucchi con gli attacchi
Mostrato han poi le loro terga


Ed infatti gli eventi non si fanno attendere, i polaccolituani, anticipando tutti, contrattaccano i teutoni ma inesorabilmente vengono respinti,per cui niente di fatto,la provincia di confine rimane in mano al nemico.

Successivamente Venezia attacca i teutoni e dopo una dura battaglia incerta fino alla fine ,finalmente i teutonici vengono sconfitti , ma è una vittoria di Pirro, Venezia contrariamente al suo nemico ,dopo la battaglia non riesce ha recuperare le unità perse subendo definitivamente troppe perdite ,situazione della quale approfitta il Teutone per contrattaccare immediatamente e riprendersi il territorio infliggendo ancora gravi perdite con una schiacciante vittoria..

E' il turno della Russia cercare di contrastare lo strapotere teutonico, ma si trova ad avere un esercito poco adatto alla supremazia montata dei Brether, ma nonostante ciò ,la fanteria che compone il grosso dell'esercito riesce a resistere alle numerose cariche ed infine se pur a prezzo di gravi perdite infligge una netta vittoria entrando in possesso del territorio alleato,ma cosa piu importante riducendo notevolmente la potenza dell'esercito nemico.


Per il Teuton finita è la festa,
Che or qualcun gli spacchi la testa?



Autunno1304


- Con bei talleri sonanti
E' il Russo ch'è davanti,
E per metter pace al mondo,
Dice al Teutone: "Ti sfondo !"

- Il Polacco fa la mossa
Tosto parte alla riscossa.
Il Teutòn subito ha assai,
or raddoppian i suoi guai.

- Pure l'Ungaro s'immischia
dove là la freccia fischia
e con mossa poco cortese
or invade il Polonese,

- Dalle parti del lago Masuro
dove vola l'Uccello padulo.

Comincia l'autunno e il teutone si trova attaccato su due fronti.respinge l'assedio russo, ma capitola al polacco cedendo una regione.
L'ungherese attacca il polacco che si trova ora a sua volta nella morsa di due fronti impegnati e anche lui capitola all'assediante ungherese cedendo una regione.
Finisce cosi' l'autunno ,ma funeste previsioni si affacciano all'orizzzonte per il Polacco .e Teutone.


Inverno 1304

Infatti all'arrivo dell'inverno arrivano anche la sconfitta con conseguente restituzione del territorio di appartenenza teutone.
Il teutone resiste stoicamente all'assedio russo, e cosi finisce il turno invernale senza grandi movimenti in quanto Venezia e i Seljuk sembra avvalersi del letargo invernale per ricostituire i propri eserciti.



Primavera 1305.
Grandi movimenti con l'arrivo della bella stagione,pare che in Polonia faccia buca.......Ungheresi,Russi,...adesso anche i Mongoli........

I vicini aven fame,
Il Polacco era pasciuto:
affilaron le lame,
Il Polacco è assai piaciuto



La primavera è passata e grandi cambiamenti ci sono stati soprattutto colpa dell'incursione Mongola che ha mitigato gli effetti del piano Russo Polacco per debellare definitivamente la minaccia ungaroteutone.invece ognuno è ritornato entro i propri confini, la polonia è stata liberata(quasi ....... sempre presente l'impronta russa) .

Estate 1305
Polonia Russia e l'apparentemente alleata Venezia hanno congiunto i loro attacchi per cercare di strappare all'ungaro qualche zolla di terra..........ma stoicamente e con gran botta di culo respingeva ben tre assedi......
Vedremo se il culo regge ad oltranza nelle prossime stagioni.

Autunno 1305
Ed infatti la fortuna comincia a girare nonostante ci sia gran pigrizia nel cercar battaglia e gli eserciti comincino a prepararsi per l'inverno ,il russo con colpo di mano soffia una provincia all'ungherese che non resiste al quarto assedio.Russo che respinge anche un attacco del nemico teutonico provocando gravi perdite e doverosamente avere l'opportunità di ricambiare la visita al teutonico nella stagione a venire.

Inverno 1305
E cosi siamo giunti alla fine del secondo anno e dopo una sagra di assedi il teutonico perde un altra provincia sotto l'assedio russo come preannunciato , ma perde anche una seconda provincia a favore del polacco che ricambia la cortesia di una visita in casa teutone.

Primavera 1306.....


Per la barba del profeta
Vittoria quasi completa !

Resta solo l'orso russo
Al guizaglio di un mugiko;

Spetta solo se l'acchiappo
Che gli faccio, poi ti dico!







Vedere il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum