SPADONI&CANNONI

Free wargamers and Rules&Games


Non sei connesso Connettiti o registrati

Campagna Fantasy con "Fantasy Warriors" - Diario di bordo-

Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Boh! Ribadisco che a me la cosa sembra un po' strana!
Comunque, i propositori della Campagna siete Voi!
Ciao
Sergio

Vedi il profilo dell'utente http://www.naran.it/
Mi sembra che si stia equivocando con i nomi. Ho usato "Spia" come denominazione di comodo. Figurarsi se pensavo a un tizio in smoking e con mini-balestra silenziata, che si intrufola al ricevimento dell'ambasciatore...
Per spia va intesa una piccola pattuglia di specialisti che, evitando i centri abitati ed i contatti con i locali, fungono da osservatori avanzati per scrutare i movimenti dell'apparato militare avversario. E questa è la loro unica funzione, dato che non compiono sabotaggi o altre azioni militarmente rilevanti. Senza di loro , comunque, la probabilità di trovarsi zoccati a sorpresa da forze nemiche sale parecchio. (A meno di combattere una guerra difensiva in casa propria)

Vedi il profilo dell'utente
Nel Regolamento delle Campagne di Nick ci sono già gli eserciti "IN ESPLORAZIONE", che per l'appunto dovrebbero fornire i bonus relativi. Poi ogni esercito può avere gli Esploratori, che serviranno allorché si giochi una battaglia.
Perché complicare?
Visto che avete deciso di utilizzare il regolamento di Nick Lund.
Ciao
Sergio

Vedi il profilo dell'utente http://www.naran.it/

29 Campagna "aperta" o "chiusa" il Gio Gen 05, 2012 9:18 am

Poiché è più che probabile che possiate trovare più giocatori di Warhammer di quanti invece giochino a Fantasy Warriors, vi si pone il problema di fare in modo che alla Campagna possa partecipare il maggior numero possibile di giocatori.
O no?
Se si utilizza un tipo di Campagna "chiuso", cioè quello del regolamento di Nick Lund, che era stato pensato principalmente per DUE giocatori, si potrebbe creare la situazione che alcuni (per non dire molti) possibili partecipanti non potrebbero prendervi parte, perché non hanno l'esercito.
Cioè, o si mettono in ognuna delle provincie "TUTTI" gli eserciti di Warhammer e anche i 2 di Fantasy Warriors che non hanno il loro corrispondente in WH (Amazzoni e Barbari), oppure si escluderanno alcuni (o molti) di codesti eserciti.
Per una Campagna "open", come mi pareva fosse quella che avevate in programma di fare, lo schema migliore è quello che aveva scelto la GW per la sua Campagna "Albione" (mi pare si chiamasse così), alla quale noi avevamo "risposto" con la nostra "Le nebbie di Avalon".
La cosa è molto semplice. Ogni coppia di giocatori invia i dati delle battaglie che ha giocato, con i risultati delle stesse.
Si tratta solo di stendere una lista delle due Fazioni, prendendo come base l'elenco degli eserciti della GW ed aggiungendoci i 2 di Fantasy Warriors, oppure, l'elenco degli eserciti di Naran che comprendono tutti quelli GW, tutti quelli FW ed anche quelli de "IL SIGNORE DEGLI ANELLI" ed alcuni altri.
Le due Fazioni, semplicemente, potrebbero essere:
IL BENE
IL MALE

Ciao,
Sergio
Naran Team Torino

Vedi il profilo dell'utente http://www.naran.it/
Forse sono stato poco chiaro, scusatemi. Cercherò di essere più esauriente domani, dato che stasera non sarò online. Comunque, ora posso dire tre cose:
-La campagna è, secondo l'espressione usata da Belg, di tipo "chiuso"
-Prevedo di poter gestire non più di 10 giocatori "strateghi" (le 10 fazioni a cui mi riferivo nei primi post di questo thread.).
-La campagna non prevede due schieramenti: l'idea è quella di un Tutti contro Tutti che non ha niente a che fare con quanto si è solitamente abituati quando si parla di Fantasy. Ovviamente sarà possibile stipulare alleanze, ma spetta ai giocatori stabilire il proprio orientamento. Ne saprete di più quando tratterò l'argomento "Diplomazia".
Il resto nella calza della Befana... Ciao!

Vedi il profilo dell'utente
Nel Regolamento delle Campagne di Nick ci sono già gli eserciti "IN ESPLORAZIONE", che per l'appunto dovrebbero fornire i bonus relativi. Poi ogni esercito può avere gli Esploratori, che serviranno allorché si giochi una battaglia.


Nella campagna che sto proponendo le armate non sono soggette agli ordini. Il concetto di "Ordine" è stato sostituito da una valutazione complessiva dell'efficienza dell'armata, o "livello di disordine". Poiché nessun regolamento a parte FW avrebbe potuto giovarsi dei bonus all'esplorazione garantiti dai vari ordini, ho scelto di non considerarli. Da qui la decisione di introdurre le spie, che funzionano con regole autonome e che svolgono un compito simile (anche se ad un livello differente)

Vedi il profilo dell'utente
Perché complicare?


Come scrissi a suo tempo, ho dovuto adattare il gioco campagna per renderlo utilizzabile in un contesto multiregolamento (per inciso, campagna multiregolamento non significa automaticamente campagna open...)
Se questo rappresenta una complicazione o meno, non saprei dirlo. di certo, alla fine della fiera, tutti gli sbattimenti con calcoli e test se li sorbirà il master. I giocatori si potranno concentrare sulle mosse che riterranno più opportune, sulla base delle informazioni prodotte e comunicate loro. Tutto quello che sto scrivendo è per illustrare le basi su cui verranno prodotti i vari risultati.

Vedi il profilo dell'utente
Poiché è più che probabile che possiate trovare più giocatori di Warhammer di quanti invece giochino a Fantasy Warriors, vi si pone il problema di fare in modo che alla Campagna possa partecipare il maggior numero possibile di giocatori.
O no?


Non sto rincorrendo folle oceaniche. Non potrei comunque gestirle.
Quello che sto cercando di fare è di offrire, a chi vuole, un'occasione di gioco in più. Se uno, fatti i propri conti, giudica il progetto interessante sarà il benvenuto.

Vedi il profilo dell'utente
Se si utilizza un tipo di Campagna "chiuso", cioè quello del regolamento di Nick Lund, che era stato pensato principalmente per DUE giocatori


Questo non è vero. Certo, il regolamento è stato spiegato in funzione della mini campagna in appendice, tuttavia non vi è nulla che impedisca od ostacoli l'uso a più giocatori tanto più che, nel momento in cui è chiaro a tutti chi è in guerra con chi la questione, anche se esistesse, diverrebbe irrilevante.

Vedi il profilo dell'utente
si potrebbe creare la situazione che alcuni (per non dire molti) possibili partecipanti non potrebbero prendervi parte, perché non hanno l'esercito.

No. Chi gioca come stratega non ha nemmeno bisogno di possedere un esercito, e comunque se c'è un esercito che può non possedere è proprio quello della sua fazione. Se un club/ gruppo di giocatori aderisce a qualsiasi titolo alla campagna, comunicherà gli eserciti che è in grado di mettere in campo, (oltre al regolamento che utilizza). Quando si renderà necessario risolvere una battaglia, sarà sorteggiato un club/gruppo di giocatori tra quelli che hanno entrambi gli eserciti disponibili,(e che non siano strateghi di uno di essi) per far loro giocare la partita. Dopodiché il risultato verrà comunicato al master per la prosecuzione del gioco. In altre parole, la partita sarà giocata sempre da terze parti.

Vedi il profilo dell'utente

36 Campagna Universale. il Ven Gen 06, 2012 2:44 pm

Per dare a tutti la possibilità di partecipare indipendentemente dagli eserciti posseduti come in campagna Guerre d'Italia 1494 se c'è da risolvere una battaglia fra Savoia e Firenze ad esempio ma i giocatori non possiedono proprio quegli eserciti, il master comunica semplicemente i punti esercito impegnati in quella battaglia , poi i giocatori la risolvono con qualunque tipo di esercito hanno a disposizione , potrebbe essere anche risolta con un rule WW2 fra Tedeschi e Inglesi per dire o con Space Hulk ecc , ma comunque il risultato ottenuto viene applicato alla Campagna del 1494 con le perdite in punti relative al sistema campagna.

La prossima campagna che ho in mente sarà una Campagna Universale cioè tutti contro tutti e qualsiasi periodo storico o fantasy ammesso, fondamentale un buon motore che coinvolga tutti indistintamente....è estrema ma cosi abbraccia tutto il mondo del wargame contemporaneamente.




Vedi il profilo dell'utente
AUGURI !
Vi auguro che la Vostra Campagna possa avere un grande successo !
Ciao,
Very Happy

Vedi il profilo dell'utente http://www.naran.it/
Per dare a tutti la possibilità di partecipare indipendentemente dagli eserciti posseduti come in campagna Guerre d'Italia 1494 se c'è da risolvere una battaglia fra Savoia e Firenze ad esempio ma i giocatori non possiedono proprio quegli eserciti, il master comunica semplicemente i punti esercito impegnati in quella battaglia , poi i giocatori la risolvono con qualunque tipo di esercito hanno a disposizione , potrebbe essere anche risolta con un rule WW2 fra Tedeschi e Inglesi per dire o con Space Hulk ecc , ma comunque il risultato ottenuto viene applicato alla Campagna del 1494 con le perdite in punti relative al sistema campagna.

La prossima campagna che ho in mente sarà una Campagna Universale cioè tutti contro tutti e qualsiasi periodo storico o fantasy ammesso, fondamentale un buon motore che coinvolga tutti indistintamente....è estrema ma cosi abbraccia tutto il mondo del wargame contemporaneamente.


Si, buonanotte... Neutral

Vedi il profilo dell'utente

39 Le fasi del turno 4) - Dopo la battaglia il Ven Gen 06, 2012 11:51 pm

In questa fase si verifica se le perdite subite durante la battaglia sono definitive o meno. Inoltre, in questa fase vengono effettuati i movimenti obbligatori derivanti dagli scontri.

Recupero dei feriti
Il recupero dei feriti è possibile solo se la vostra armata ha vinto o pareggiato la battaglia.
Per ogni 10 punti di armata caduti, si lancia 1d6, e si modifica il risultato come segue:
+1 se si è combattuto in territorio amico
-1 se si è combattuto in territorio nemico.
Risultati:
1 - 3: la perdita è definitiva, si trattava effettivamente di morti.
4 o +: le perdite rappresentano feriti leggeri, che tornano in forza all’armata all’inizio del turno successivo.

Controllo dei disertori
Il controllo dei disertori si effettua per i punti esercito che hanno lasciato il tavolo volontariamente o per rotta.
Anche in questo caso si lancia 1d6 per ogni 10 punti esercito coinvolti, e si modifica come segue:
+2 se avete vinto la battaglia
+1 se avete pareggiato
-1 se testate per punti esercito fuggiti. (ovvero non usciti volontariamente)
Risultati:
1 - 3: I punti esercito rappresentano dei disertori, e sono perduti.
4 o +: i punti esercito rappresentano forze che dopo la fuga (o la ritirata) si sono radunate e ricongiunte all’armata. Tornano disponibili all’inizio del turno successivo.

Movimenti obbligati
Ogni armata sconfitta deve abbandonare la casella dove si è svolta la battaglia, e tornare in quella che occupava prima del contatto. Ricordate che acquista immediatamente un livello di disordine.
Se l’armata ha ottenuto un pareggio, dovrà lasciare la casella solamente se vi è entrata dopo il suo avversario. Anche in questo caso, tornerà nell’ultima casella occupata prima del contatto.
Eccezione: Un’armata che difende un proprio punto strategico (ovvero ne occupa la casella) e che pareggia, non è mai obbligata a lasciare la casella.

Vedi il profilo dell'utente
I rovesci militari, a lungo andare, possono minare lo spirito combattivo dei seguaci, con conseguente perdita di fiducia nel Capo e nel suo progetto. In simili condizioni, è possibile che una fazione si arrenda. Questa eventualità viene determinata da quello che, in questa campagna, definiremo “Test di capitolazione”.
Se fallisce questo Test la campagna è (per voi) terminata, la vostra fazione si è arresa (o vi ha deposto dal comando).

Il Test
Il test si effettua ogni volta che nel turno in corso:
-Una vostra armata viene distrutta
-Perdete una battaglia
-Perdete il controllo di un punto strategico

Metodo
Si lancia 1D6 e si modifica come segue:
+1 Per ogni battaglia vinta durante la campagna
-1 Per ogni battaglia persa durante la campagna
+1 Per ogni punto strategico in origine nemico controllato
-1 Per ogni punto strategico in origine proprio controllato da altri
+3 Per ogni capitale nemica controllata
-3 Per la propria capitale controllata da altri

Risultato
Meno di 0: Capitolazione, la campagna termina per la fazione interessata.

Vedi il profilo dell'utente

41 Destino delle province di una fazione arresa il Sab Gen 07, 2012 9:09 am

Le province di una fazione che ha capitolato, e che non siano già sotto il controllo di qualche altra fazione, divengono terreno neutrale. Se vi sono punti strategici sopra, il primo che li occupa assume il controllo della provincia. Se non vi sono punti strategici, il primo che entra nella provincia può reclamarla. Se vi sono già armate diverse sopra, la provincia rimane neutrale finché qualcuno non vi rimane da solo.

Vedi il profilo dell'utente
Arrivati a questo punto, sarebbe utile avere un qualche feedback da parte di chi è rimasto alla finestra, tanto per capire quanta gente potrebbe essere interessata alla cosa.
Dite, amici... Smile

Vedi il profilo dell'utente
I Non-morti si presentano sul campo di battaglia guidati da me.

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum