SPADONI&CANNONI

Free wargamers and Rules&Games


Non sei connesso Connettiti o registrati

Ripiegamento delle Unità Sconfitte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Ripiegamento delle Unità Sconfitte il Ven Dic 23, 2011 2:31 pm

Vista l'importanza e la complessità di questa regola



RIPIEGAMENTO DELLE UNITà SCONFITTE (pag. 39):
Dopo ave risolto i combattimenti all'interno di un esagono che contiene una mischia, il giocatore che ha avuto più unità eliminate e/o respinte, dovrà abbandonare l'esagono con le unità superstiti., arretrando in uno dei due esagoni opposti alla direzione di carica, in caso di parità dovrà arretrare l'ataccante. Nel caso in cui il test di mobilità, causato dal movimento di ripiegamento fallisse, le unità dovranno comunque arretrare disorganizzandosi.




Vorrei fornire un paio di chiarimenti e proporvi un piccolo esercizio tattico

Il ripiegamento di cui si parla è quello che deve effettuare il giocatore dopo aver perso una mischia, come indicato a pag. 39. In pratica dopo un combattimento in un esagono non possono rimanere unità di giocatori diversi, quindi chi ha perso deve ritirarsi.

Anche in questo caso è necessario effettuare un test per la manovra applicando tutti i modificatori utilizzati nei test di manovra. L'unica eccezione è il modificatore sulla ZOC generato dall'esagono da cui inizia il ripiegamento, che in questo caso non viene applicato. In effetti si considera l'esagono ancora impegnato in combattimento e come dice la regola un esagono impegnato in combattimento perde la proprietà della ZOC (vedi pag. 11)

Tanto per vedere se avete capito bene ciò che vi ho detto, vi propongo un paio di esercizi, tipo quelli che si usano per gli scacchi . Nei seguenti esercizi nell'esagono Ex1 si è appena risolto un combattimento a favore del bianco, quindi le unità rosse dovranno ripiegare. Date le ipotesi dovrete trovare la sequenza migliore di attivazione delle unità rosse, la destinazione che offre la difficoltà minore e ciò che succede dopo l'arretramento

Esercizio 1


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria pesnate ad arma corta

Esercizio 2


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria òeggera

Esercizio 3


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria coscritta

Esercizio 4


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria coscritta

Esercizio 5


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria coscritta

Esercizio 6


Unità B: fanteria pesnate ad arma lunga
Unità C: fanteria coscritta

Beh per ora basta
A chi indovina un esagono in premio Laughing
Vediamo chi si laurea Gran Maestro di Anticamente

Scusate per la grafica un po' approsimativa Embarassed

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: Ripiegamento delle Unità Sconfitte il Gio Dic 29, 2011 5:43 pm

Ok, visto che nessuno risponde, comincio a dare io alcune soluzioni Smile

Prima però devo aggiungere due ipotesi che mi ero dimenticato di dare, ossia il giocatore attivo è il bianco e tra le unità rosse non ci sono dei generali.

Bene detto ciò passsiamo alle soluzioni




Esercizio 1
In questo esercizio è ininfluente sapere se l'unità rossa C abbia iniziato il combattimento organizzata o disorganizzata e quindi la cosa si dovrebbe sviluppare in questo modo:
1) le unità rosse BB arretrano in Ex2 o Ex3 (ai fini dell'esercizio è indifferente) ed eseguono il test di manovra con difficoltà 4 (Mob 1 + 3 arretrare);
2) poi arretra l'unità rossa C che può non eseguire il test perché le possibili situazioni sono queste:
2a) l'unità arretra nello stesso esagono di BB che hanno superato con successo il test e quindi sarà organizzata a prescindere dalla condizione in cui arretra
2b) l'unità arretra nello stesso esagono di BB che hanno fallito il test e quindi sarà disorganizzata a prescindere dalla condizione in cui arretra
2c) l'unità arretra nell'altro esagono e trovandosi da sola sarà disorganizzata a prescindere dalla condizione in cui arretra

Direi che la soluzione di questo esercizio sia: un solo test con difficoltà 4




Esercizio 2
Questo esercizio è una variante del precedente, ma in realtà le cose non cambiano molto. La logica potrebbe suggerire di iniziare il movimento dall'unità C perchè mentre le unità non leggere non risentono dell'intralcio al movimento prodotto da quelle leggere (vedi pag. 24), non è vero il contrario. Però anche se C sbagliasse non subirebbe l'effetto della disorganizzazione in quanto unità leggera. Quindi le tre possibili soluzioni sono:

1a) l'unità C arretra in Ex2 o Ex3 (ai fini dell'esercizio è indifferente) ed esegue il test di manovra con difficoltà 1 (Mob 0 + 1 avanzare)
2a) le unità rosse BB possono arretrare in Ex2 o Ex3 (ai fini dell'esercizio è indifferente) ed eseguono il test di manovra con difficoltà 4 (Mob 1 + 3 arretrare)

1b) le unità rosse BB possono arretrare in Ex2 o Ex3 (ai fini dell'esercizio è indifferente) ed eseguono il test di manovra con difficoltà 4 (Mob 1 + 3 arretrare)
2b) l'unità C arretra nello stesso esagono delle unità B ed esegue il test di manovra con difficoltà 2 (Mob 0 + 1 avanzare + 1 per l'intralcio delle unità)

1c) le unità rosse BB possono arretrare in Ex2 o Ex3 (ai fini dell'esercizio è indifferente) ed eseguono il test di manovra con difficoltà 4 (Mob 1 + 3 arretrare)
2c) l'unità C arretra in un esagono diverso da quello in cui si trovano le unità B ed esegue il test di manovra con difficoltà 1 (Mob 0 + 1 avanzare)

Sia nella soluzione "b" che in quella "c", la difficoltà della manovra non cambia a seconda che le unità B siano riuscite ad arretrare organizzate o meno.




Esercizio 3
A differenza della soluzionine dell'esercizio 1, in questo caso le unità bianche nell'Ex4 generano una ZOC. Quindi la soluzioni migliore risulta essere:

1) le unità rosse BB arretrano in Ex3 ed eseguono il test di manovra con difficoltà 4 (Mob 1 + 3 arretrare)
2) l'unità C arretra nello stesso esagono delle unità B ed esegue il test di manovra con difficoltà 5 (Mob 1 + 3 arretrare + 1 per l'intralcio delle unità)

Nel caso in cui le unità BB riuscissero ad indietreggiare senza disorganizzarsi, anche se l'unità C arretrasse disorganizzandosi, al termine dell'ordine le unità organizzate in Ex3 sarebbero in numero superiore a quella disorganizzate, quindi C tornerebbe ad essere organizzata.

Se invece le unità BB nell'indietreggiare si disorganizzassero, allora anche se C riuscisse ad indietreggiare in modo corretto, al termine dell'ordine le unità disorganizzate in Ex3 sarebbero in numero superiore a quella disorganizzate, quindi C diventerebbe a sua volta disorganizzata.

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum